Pasta alla Frida, una ricetta per fare pace.

Consiglio questa ricetta in una giornata dove c'è stato un po' di bisticcio pasticcio nella coppia,sicuramente il successo è assicurato, a patto che lei o lui non siano vegetariani 😊 o vegani 

Ingredienti:

( le quantità sono per due persone 👯‍♂️)

-200 gr di pasta 🍝 ( quella che preferite );

-salsa di pomodoro a sentimento  (io ho utilizzato un bicchierino da caffè );

-una ventina di olive denocciolate ( le migliori sarebbero le taggiasche ma vanno bene quelle che piu vi ispirano);

una seppia media;

tre totani medio piccoli;

4 gamberoni argentini .

spezie e odori:

prezzemolo, basilico, peperoncino, aglio.

vino bianco , io ho utilizzato un buon vino Frescobaldi.

Procedimento:

Molto semplicemente , innanzitutto prendete una pentola  e riempitela  con dell'acqua e mettetela a bollire, nel mentre prepariamo tutto il resto.

Adesso lavoriamo con gli ingredienti :

se non ve le siete fatte già pulire dal vostro pescivendolo di fiducia, bisogna levare le interiora occhi e becco, sia dalla seppia che dal totano,

poi bisogna dare una  bella sciacquata e  scolare bene e tagliare come piu piace, quindi a cubetti o a striscioline e appoggiate in un piatto;

io con l'aglio non ci sto tanto a ragionare, lo sbuccio e lo schiaccio con il batticarne, un colpo secco per 4/5 spicchi, pronti per essere rosolati in un filo abbondante d'olio extravergine di oliva in una bella teglia o pentola (antiaderente possibilmente), mentre rosolo l'aglio a fuoco basso ci butto anche 4/5 gambi, solo gambi di prezzemolo, bene dopo qualche minuto che si è imbiondito ogni cosa,  levo via i gambi di prezzemolo , se volete levare anche l'aglio levatelo, io ce lo lascio e inziamo a versare totani e seppie precedentemente tagliati , si fa rosolare 7 minutini sempre a fiamma medio bassa, dopo di ciò ci verso un bicchiere quasi , (di vino bianco , di quello bono magari è meglio ...) e si fa evaporare tutto alzando leggermente la fiamma... che saranno 4 minutini. Dopo che il vino è tutto evaporato io ci butterei il pomodoro ( può essere polpa, oppure passata, o  pomodorini freschi tagliati a pezzi), e ci butto anche il peperoncino, cosi cuociamo altri 7 minutini, fuoco basso, tante volte risultasse apparire troppo solida la situazione, aggiungerei una mestolata di acqua calda della cottura della pasta, dopo questi 7 minuti aggiungo i 4 gamberoni, che avevamo precedentemente pulito ( c'è chi li butta interi), io gli levo la testa, e incidendoli nel mezzo del resto del corpo gli levo il filo nero , e con i gamberoni verso anche le olive.

L'acqua a questo punto dovrebbe già bollire, va salata ma non troppo , io di solito ci metto un cucchiaio normale di sale , bene verso la pasta e si fa cuocere al dente .

Intanto dopo aver buttato  i gamberoni ,vado avanti con la cottura di questo succulento sughuino per altri 4 minuti, e spengo il fuoco, come finisce di cuocere la pasta la scolo un minuto prima al dente e la verso nel tegame del sugo e mescolando ( sarebbe meglio farla saltare la pasta nella padella ) per un minuto o due

su fuoco medio , in tutto questo mescolamento ci butto parecchissimo prezzemolo tritato (allora non a tutti piace io ci ho aggiunto anche il basilico, e ci puoi anche aggiungere il timo e una grattugiata di buccia di limone edibile o bio ).

Mi sembra di non aver dimenticato niente 

Buon appetito :)

 

 

Aggiungi commento

Commenti

Brazza
6 mesi fa

Ma sei proprio bravissima!!
Sono fiero di te ❤️

Barbara
8 mesi fa

Che dire .. Sono molto fiera e felice per te!forse riuscirò a cucinare qks di buono anche io seguendo il tuo blog❤️❤️🤩

Valerio
8 mesi fa

Grande, sei la numero uno in cucina. A presto !!!

Elisa
8 mesi fa

Ueilà, fai venire fame anche dopo pranzo!!! Un abbraccio

Crea il tuo sito web con Webador